Polistrumentista, autore, compositore, produttore, arrangiatore.
Nato a Milano nel 1973 inizia gli studi di flauto traverso a 11 anni per poi dedicarsi alla chitarra, alla voce, al piano, al basso ed infine alla batteria.
In uno dei suoi primi gruppi coinvolge Patrizia Di Malta che diventa la cantante ufficiale dei gruppo MamaFunk. Nel 2000 riesce ad avere il suo primo contratto come autore/compositore con la Peer Music e piazza subito un brano in Taiwan per una nota cantante di Taipei. Comincia a scrivere per diversi artisti della scena italiana tra cui Mario Venuti, Irene Grandi, Neri Per Caso, firma un brano con Zucchero Fornaciari (autore del testo) per la figlia Irene.
Nel 2008 pubblica il brano Vivere in Italia di cui sarà interprete con lo pseudonimo di Nino Moroni e che rimarrà ai primi posti della classifica di Radio DeeJay per diverse settimane.
Nel 2011 comincia la collaborazione con Mario Biondi e con Jean-Paul Maunik (Bluey degli incognito) con il quale scrive due brani per Mario di cui è ancora autore e polistrumentista in tour dal 2015.
Collabora anche con Alain Clark sempre per Mario Biondi.
Nel 2019 dopo tanti anni passati dietro le quinte decide di uscire con un proprio album grazie anche all’incontro con Umberto Damiani della IRMA Records.
L’album raccoglie brani di una decade tra soul, funk, jazz, reggae e ritmi tropicali.
Italy is a Strange Place, il primo singolo estratto (oltre che il titolo dell’album), parla dell’incapacità del suo paese, l’Italia, di valorizzare le proprie potenzialità artistico/culturali/ambientali, condizioni che condivide, forse anche per questo aspetta cosi tanto prima di pubblicare un suo album.

 

Artisti Irma Records

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.