Niente è più inabitabile di un posto dove siamo stati felici”  (Cesare Pavese)

“Forget” è una stanza vuota che si riempie di ricordi: di due che si amarono, ne rimane uno.
Esiste un tempo in cui i sorrisi, le mani e la pelle coincidono perfettamente, ma esiste anche un tempo dal quale scappare via per pensare solo a se stessi. Non è solo una storia d’amore che si squaglia, quanto piuttosto una esplicita richiesta d’aiuto: “dimenticami e le stelle torneranno a cadere anche per me”. Tutto quello che avevamo impresso nella nostra mente diventa buio, è necessario portarlo addosso per intravedere la bellezza della solitudine. Non bisogna avere paura esisterà, ancora un posto dal quale andare via.

Link to BIO

[clear /]

News

Leave a Comment

Your email address will not be published.