L’idea dell’album è nata dalla scoperta del quasi dimenticato giornalista e poeta italiano di inizio novecento Ernesto Ragazzoni. Gran sostenitore, per pigrizia, indolenza o estrema intelligenza del fare “buchi nella sabbia” contro la folle iperattività dei suoi contemporanei, inventore delle “pagine invisibili”; quelle che rimangono in testa, le più libere e pure. Proprio per questo le sue opere stampate sono rare e lasciano la sorpresa della scoperta. Ecco, Canzoni ad uso interno cerca di aprire ma non troppo il cassetto delle “pagine invisibili”.

Canzoni ad uso interno è stato registrato nel corso del 2016 presso il Myoki Studio di Bologna da Andrea Recchia mentre la parte di editing missaggio e master è stata realizzata dallo stesso Schena con la preziosa supervisione di Enzo Cimino (Mariposa).

Il disco vede la collaborazione di alcuni amici, fra gli altri Marco Frattini (C’mon tigre), Francesca Stella Riva (The Please), Fabio Galliani ed Elio Pugliese (Ocarinamania, Arama). Tutti i musicisti hanno contribuito agli arrangiamenti, suonando e partecipando intimamente.

Ascolta qui

News Releases

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.