Un disco che nasce come sonorizzazione della pellicola “L’ultima risata” (Germania, 1924) del maestro del cinema muto W. F. Murnau (regista noto anche per il film “Nosferatu il vampiro”) ma che, nel corso del suo concepimento, si trasforma in una creatura che vive di luce propria. Tredici suite strumentali arricchite da una voce non voce: nessun testo cantato, ma suoni vocali che arricchiscono e completano le dense trame musicali ricche di elettricità oscura e pathos. Si passa da rintocchi di pianoforte ed aperture orchestrali ad un’elettronica minimale; da atmosfere sospese e stralunate ad un’espressività sonora violenta e trascinante. Un disco ricco di pieni e di vuoti, senza mezze misure. Un disco viscerale e coinvolgente. Un disco che carezza ma che sa anche colpire dritto in faccia. L’ultima risata è stato concepito, arrangiato e prodotto in un casolare di campagna, adibito a studio, nelle colline marchigiane in provincia di Macerata. Fabrizio Baioni, batterista dei Drunken Butterfly, si è occupato delle registrazioni e della produzione artistica. Il tutto è avvenuto tra l’inizio della Primavera e la fine dell’Estate 2009.

[clear /]

link to BIO

Questo Album contiene le seguenti tracce:

[mp3t track=”” title=”01. L’Atlantic Hotel”]
[mp3t track=”” title=”02. Ritorno a casa”]
[mp3t track=”” title=”03. Der Letzte Mann”]
[mp3t track=”” title=”04. La lettera”]
[mp3t track=”” title=”05. La livrea”]
[mp3t track=”” title=”06. Il furto”]
[mp3t track=”” title=”07. Etere”]
[mp3t track=”” title=”08. Il risveglio”]
[mp3t track=”” title=”09. Lo sprofondo”]
[mp3t track=”” title=”10. La vergogna”]
[mp3t track=”” title=”11. Comari”]
[mp3t track=”” title=”12. Il pentimento”]
[mp3t track=”” title=”13. L’ultima risata”]

[clear /]

Indie Rock Post Rock Soundtrack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.