• MATTEO BRANCALEONI

    Stimato da personaggi come Renzo Arbore, Maurizio Costanzo, Fiorello e Michael Bublè con il quale ha duettato dal vivo a Roma nel 2007 durante un suo concerto, Matteo Brancaleoni è ormai ritenuto uno degli interpreti italiani di spicco del songbook americano. Fra i dieci migliori cantanti jazz italiani nel referendum 2012 dei lettori della rivista “JazzIt”. Sul palco del prestigioso “Blue Note” di Milano ha registrato ben 5 SOLD OUT. Negli anni ha avuto la fortuna di poter collaborare, fra gli altri, con jazzisti del calibro di Franco Cerri, Renato Sellani, Gianni Basso e Fabrizio Bosso. Affiancato spesso al suo idolo Frank Sinatra, Matteo negli anni si è costruito uno stile sempre più personale e ben definito. Artista dal talento poliedrico, cantante, attore, voce radiofonica e giornalista è stato premiato nel 2008 come Miglior Nuovo Talento ad Elba Jazz. Il suo debutto discografico “Just Smile” e il suo secondo album “Live In Studio” sono stati accolti entusiasticamente dal pubblico e dalla critica nazionale ed internazionale. Il suo ultimo disco era rimasto per due settimane il disco jazz più venduto su iTunes e per sei mesi fra i live consigliati dallo Store della Apple. “Live in studio” ha venduto più di 10mila copie in Italia, USA, Canada e Giappone.

    Il suo nuovo disco “New Life” nasce dall’incontro con l’arrangiatore ed autore romano Nerio Poggi (Papik), già autore per Mario Biondi in due suoi album. Sebbene pervaso da atmosfere jazzy, “New Life” è una sapiente miscela di 6 grandi classici e 5 brani inediti arrangiati con atmosfere e stili diversi che vanno dall’elegante bossa nova di “How Am I Supposed To Live Without You” (celebre brano di Michael Bolton e Laura Branningan) alle percussioni incalzanti e latineggianti di “Copacabana” di Barry Manilow, da una versione swingante di “Bad Romance” di Lady Gaga alle atmosfere alla Burt Bacharach dell’inedita “Us”, dalla trascinante ballad “Fly Away With Me” al jazzy-pop di “I Won’t Let You Go” o all’accattivante nuova versione della canzone italiana “Cosa Hai Messo Nel Caffè” di Riccardo Del Turco, fino alla reinterpretazione in chiave R&B del successo di Eric Carmen “Never Gonna Fall In Love”.

    Una nuova veste, una “New Life” come dice il testo della canzone che dà il titolo al disco, che mostra una notevole maturità interpretativa di Brancaleoni, che pur rimanendo sulla scia dei grandi crooner come Frank Sinatra o Dean Martin, mostra ormai un suo stile assolutamente personale e ben definito. Un disco raffinato, di grande eleganza, pervaso da una grande solarità ed energia ma che sa regalare anche momenti intimi ed intensi.

     

    Website

    Facebook


Share

We would like to hear your comment